Progress

Georges Rouault

Georges Rouault é nato a Parigi nel 1871. Figlio di operaio, passa la sua infanzia nel vecchio quartiere popolare di Belleville. Molto giovane lavora come apprendista presso un maestro vetraio. Il nonno materno lo aiuta a sviluppare progressivamente la sua passione per la pittura. A partire dal 1885 segue dei corsi serali presso la Scuola di arti decorative, successivamente studia, tra il 1890 ed il 1895, alla Scuola di Belle Arti ; qui, Rouault entra a far parte dell’atelier di Gustave Moreau, pedagogo eccezionale che spinge i suoi allievi a scoprire se stessi. 
Nel 1903, diventerà il conservatore dell’atelier-museo che Moreau ha legato allo Stato. Il medesimo anno fonda con altri artisti il Salone d’Autunno, dove esporrà regolarmente. E’ durante questo Salone, sotto la vetrata del Grand Palais nel 1905 che Rouault fa parte della celebre “cage aux fauves”, come Matisse, Derain, Vlaminck, Marquet, Van Dongen, Camoin, Manguin, etc. 
La prima esposizione personale di Georges Rouault viene organizzata nel 1910. L’artista cerca di trovare “una scrittura in pittura”. Ama mostrare la gente dei quartieri popolari di Parigi e delle periferie. Guazzi, acquerelli, i suoi colori sono intensi, con una dominante blu. I suoi lavori rivelano una visione tragica della realtà. Nel 1912, Rouault intraprende un carnet di disegni a china da cui scaturiranno le incisioni del Miserere ; per più di dieci anni, l’artista continua a modificarne le lastre. 
Rouault impiega la pittura ad olio, appena dopo la prima guerra mondiale, rimanendo sempre legato ai suoi temi prediletti, soggetti che dipinge con colori scuri dai contorni neri e spessi. La sua fede cristiana traspare dalle sue tele, l’iconografia cattolica viene costantemente ripresa. Realizzerà delle vetrate per la chiesa Notre-Dame du Plateau d’Assy nel 1945 5 in alta Savoia), degli smalti per l’abbazia di Ligugé nel 1949 (Vienna). 
Rouault sarà amico di Matisse, di scrittori come Léon Bloy che conosce nel 1904, di Huysmans e Suarès. 
Georges Rouault, nel 1948, brucerà trecentoquindici delle sue opere, in seguito al processo intentato contro gli eredi di Ambroise Vollard, il suo mercante d’arte; processo in cui gli verrà riconosciuto il diritto morale sulle sue opere incompiute. 
Georges Rouault ha concepito dei decori per i balletti russi di Diaghilev (1929), ha praticato l’arte della ceramica, dell’incisione e del libro. L’incisione occuperà un posto determinante nella sua opera, ma anche nel suo sviluppo pittorico. Durante tutta la sua vita l’artista seguirà il consiglio di Gustave Moreau, il suo maestro, quello cioè di : “ascoltare la propria voce interiore”. 
Gorge Rouault, uomo impegnato, uomo dalle confessioni ardenti, è morto nel 1958 a Parigi.

Opere

Si visualizzano di seguito alcune opere
  • Zoom_x100_studio-arte-zanetti_all-rights-reserved_georges-rouault_www.zanettiarte.com_11033
Studio-arte-zanetti_all-rights-reserved_georges-rouault_www.zanettiarte.com_11033
Georges Rouault
titolo
...il suo avvocato, con frasi vuote, proclama la sua totale incoscienza... da Miserere
tecnica
acquatinta, puntasecca e raschietto
dimensione
535 x 408 mm
anno/periodo
1922

Su questo sito vengono utilizzati i cookie, anche di terze parti, per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza di navigazione e per rilevare dati statistici globali. Per saperne di più o dare il consenso, clicca qui. Leggi di più