Progress

Lino Mannocci

Pittore e incisore, è nato a Viareggio nel 1945. Alla fine degli anni ’60, spinto dal bisogno di un rinnovamento, si trasferisce a Londra dove studia pittura e grafica. Nel 1988 ha redatto il catalogo ragionato della grafica di Claude Lorrain per i tipi della Yale University Press. Espone i suoi lavori, oltre che a Londra, in Germania e Stati Uniti. Del 2005 è una sua mostra al Museo Andersen di Roma. 

 
“… Si è ulteriormente rarefatta, negli ultimi tempi, l'arte sottile e intensa di Lino Mannocci, rispetto a una produzione passata in cui la forte suggestione onirica delle opere non impediva di riscontrare un certo bisogno di oggettività nella rappresentazione, per quanto potesse essere instabile, nel suo rapporto con la realtà effettiva. Ora le opere di Mannocci sono fatte di elementi essenziali e più diretti, capaci di assorbire in se stessi ogni possibile ambientazione, senza mediazioni con la fenomenologia delle cose ordinarie, senza possibilità di controllo da parte dell'uomo: mari, fumi, nuvole. Sono elementi, come sappiamo, che per la loro indefinitezza hanno stabilmente fatto parte del repertorio romantico, ispirando al sentimento del sublime. In Mannocci il gioco è diverso, in qualche modo post romantico, anche se l'indefinito può essere ancora considerato il suo punto di partenza…”.
 
Vittorio Sgarbi

Opere

Si visualizzano di seguito alcune opere
  • Zoom_x100_studio-arte-zanetti_all-rights-reserved_lino-mannocci_www.zanettiarte.com_11027
Studio-arte-zanetti_all-rights-reserved_lino-mannocci_www.zanettiarte.com_11027
Lino Mannocci
titolo
L'incontro
tecnica
olio su tavola
dimensione
37 x 33 cm
anno/periodo
1980-1981

Su questo sito vengono utilizzati i cookie, anche di terze parti, per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza di navigazione e per rilevare dati statistici globali. Per saperne di più o dare il consenso, clicca qui. Leggi di più