Progress

L'ambiente

Lo Studio ha sede in un ampio edificio situato nel cuore di Bagolino, in un isolato di origine cinquecentesca, caratterizzato architettonicamente dalle volte a botte e da preziosi dipinti murali all’esterno.

Rispettando l’antico manufatto, gli ambienti espositivi sono stati progettati dall’arch. Marco Radoani e Claudio Bazzani in collaborazione con l’architetto Riccardo Mazza De’ Piccioli; seguendo i suggerimenti di Mario Zanetti, che qui ha messo a frutto il gusto e le idee maturate nell’ambiente dell’arte e delle gallerie nei tanti anni trascorsi accanto al Maestro Antonio Stagnoli.

Alcune delle carpenterie lignee, sono state realizzate dall’Atelier Giuseppe Rivadossi. Tutto l’allestimento suggerisce un’atmosfera di continuità con la storia, di gradevole accoglienza, di rustica raffinatezza, di sobria eleganza, di esclusività.
 

                    

                            

                                              

 

Bagolino e lo "Studio d'Arte Zanetti"

Bagolino, la città della montagna bresciana, nel maestoso scenario della Valle del Caffaro, con le sue antiche dimore, parla di una storia fatta di fiera autonomia, di indipendenza economica, di solidi valori religiosi e civici e di ingegni versatili.

Nel corso dei secoli il Comune ha custodito gelosamente la sua Legge locale, cioè gli Statuti, amministrando saggiamente il vivere quotidiano degli abitanti in un accorto equilibrio che teneva conto degli Stati a cui, di volta in volta, doveva obbedire (Scaligeri, Visconti, Venezia, Impero Napoleonico, Austria, Italia Unita) ma che salvaguardava l’efficacia delle abitudini locali e la specificità della comunità.

Proprio al centro di questo splendido agglomerato urbano fatto di strade, di portici, di piazze, di maestose chiese, di luoghi della memoria collettiva, lo Studio d’Arte Zanetti occupa parte di quella che fu la vasta dimora della potente e doviziosa famiglia dei Versa Da Lumi. Questa si è distinta per intraprendenza economica, per ingegni e per importanti ruoli occupati nelle vicende amministrative del grosso borgo.

L’ubicazione dello Studio in ambienti risalenti al XV secolo che hanno visto nel passato il dispiegarsi dell’intelligenza e delle sensibilità di abili mercanti, di robusti pensatori, di personalità di carismi religiosi, diventa simbolicamente il legame con una fertile storia per aprire nuovi orizzonti culturali su un terreno già abbondantemente arato dall’inventiva dell’uomo.

Studio_arte_zanetti_volume_antonio_stagnoli_nelle_fotografie_di_gianni_berengo_gardin_disponibile

ANTONIO STAGNOLI NELLE FOTOGRAFIE DI GIANNI BERENGO GARDIN Volume SKIRA disponibile presso lo Studio d'Arte Zanetti

Link utili

                 

 

Su questo sito vengono utilizzati i cookie, anche di terze parti, per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza di navigazione e per rilevare dati statistici globali. Per saperne di più o dare il consenso, clicca qui. Leggi di più